image

La voce girava fin da prima dell’estate, ed ora eccoci qua. La gara Cannonball Trophy è avvenuta e senza che qualcuno fosse avvisato, esclusi i partecipanti ovviamente. 1000 km per 35 motociclisti, e un solo organizzatore. Dino Romano in persona è il customizer che ha messo in piedi tutta la baracca.

Senza limiti d’età.

Tra i partecipanti uomini duri di tutte le classi, da i 28 ai 68 anni, come a dimostrare che la passione non vuole confini anagrafici, come a sottolineare che gli incalliti rimangono in sella a lungo. Poche regole, ma chiare e la prima di tutte è arrivare per primo. Per il resto le moto a carburatori potevano essere raffreddate sia ad aria che a liquido, mentre le due ruote a iniezione solo ad aria. Limiti non sono stati imposti neanche ai marchi motociclistici e infatti hanno partecipato tutti o quasi. BMW, Ducati, Guzzi, Harley-Davidson, Royal Enfield, Triumph, Yamaha di tutte le annate.

Il vincitore.

Con gioia possiamo annunciare che il primo gradino del podio se lo è aggiudicato il nostro amico Alessandro di MotoRé, e per chi non lo sapesse si tratta di un’officina romana che si occupa di moto Special di livello! Ovviamente i complimenti vanno anche a tutti gli altri che già soltanto ad aver concluso il tracciato di ben 1.000 km meritano molto più che il nostro rispetto. Il tragitto ha tagliato mezza Italia. La terra toscana ha segnato la partenza, e l’Abruzzo (alto piano di Campo Imperatore) l’arrivo. Nel frattempo i racers sono passati per Emilia Romagna, Umbria e Marche. Per garantire una vicendevole correttezza è stato chiesto a tutti i partecipanti di fotografarsi accanto ai cartelli delle città, in maniera tale da poter verificare il passaggio sul tragitto prefissato.

Sorvoliamo sulla logistica di eventi di questo tipo, e al momento non ci interessa parlare di sicurezza…
Una gara così non ha eguali e detto tra noi, CI VOLEVA PROPRIO

Foto via DUERUOTE

Riccardo CacaceUncategorized
La voce girava fin da prima dell'estate, ed ora eccoci qua. La gara Cannonball Trophy è avvenuta e senza che qualcuno fosse avvisato, esclusi i partecipanti ovviamente. 1000 km per 35 motociclisti, e un solo organizzatore. Dino Romano in persona è il customizer che ha messo in piedi tutta...
Rating: 4.6. From 7 votes.
Please wait...